Tutte le notizie sui trend alimentari più innovativi

avdreform-u-care.jpg
Lunedì, 20 Luglio 2020 16:03

Proteine ​​di soia e grano utili per i muscoli che invecchiano

 

Dal 2006, nel Regno Unito, si registra un forte aumento dei soggetti che scelgono di seguire una dieta vegana: i dati riportano circa 600.000 vegani in Gran Bretagna. Ma se conosciamo i benefici delle diete veg per l'ambiente, non sappiamo in realtà quanto queste siano salutari per il mantenimento delle dimensioni e della qualità dei tessuti muscolari negli anziani.
Generalmente i ricercatori concordano sul fatto che il principale fattore di perdita muscolare con l’avanzare dell'età - almeno nei soggetti sani - sia una riduzione delle proteine ​​dei muscoli che si formano dagli aminoacidi, questi ultimi assunti dalle proteine ​​e frutto anche dell’esercizio fisico.
Una recente ricerca, pubblicata sulla rivista The Physiological Society, dimostra quanto, sulla base di un grammo per grammo, le proteine ​​animali siano più efficaci di quelle ​​vegetali per il mantenimento della massa muscolare con l'avanzare dell’età.
Oliver Witard del King's College di Londra ha presentato una ricerca alla conferenza Future Physiology 2020 della Physiological Society incentrata sui benefici delle proteine ​​di soia e grano per la costruzione del tessuto muscolare, dimostrando quanto sia necessaria una dose maggiore di queste due proteine ​​vegetali per ottenere una risposta comparabile della costruzione dei muscoli.
Il semplice passaggio da una dieta proteica a base animale ad una vegetale, senza regolare l'assunzione proteica totale, sarà probabilmente dannoso per la salute dei muscoli durante l'invecchiamento. È preferibile, quindi, un approccio più equilibrato e meno estremo al cambiamento della dieta alimentare, che significa mangiare ​​sia proteine animali che vegetali.
Witard e i suoi colleghi hanno condotto studi in laboratorio su volontari che scelgono fonti proteiche vegetali rispetto a quelle di origine animale, testando i cambiamenti nei muscoli con l’utilizzo di diverse tecniche, tra cui la metodologia isotopica stabile, il prelievo del sangue e le biopsie muscolari scheletriche, al fine di capire quanto velocemente i muscoli si sviluppavano dagli aminoacidi.
Questa ricerca ha finora confrontato solo due fonti proteiche di origine vegetale, ovvero soia e grano, ma gli studiosi di questo settore condurranno ulteriori studi su avena, quinoa e mais.
Commentando il suo studio, Witard ha dichiarato: "Questa ricerca sfida l'ampio punto di vista secondo cui le proteine ​​vegetali non aiutano a costruire i muscoli tanto quanto le proteine ​​animali, evidenziando il potenziale di fonti proteiche alternative a base vegetale per mantenere le dimensioni e la qualità dei muscoli che invecchiano".

Letto 90 volte Ultima modifica il Mercoledì, 22 Luglio 2020 16:57

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

alfunz-2020_02.jpg

Dove trovare la nostra rivista

Vitafoods Virtual Expo 7-11 settembre 2020

Vitafoods Virtual Expo 7-11 settembre 2020

FIE 1-3 dicembre 2020 - Francoforte, Germania

FIE 1-3 dicembre 2020 - Francoforte, Germania

Sigep, 16-20 gennaio 2021 Rimini

Sigep, 16-20 gennaio 2021 Rimini

NUOVA DATA Cosmofarma 22-25 aprile 2021 - Bologna

NUOVA DATA Cosmofarma 22-25 aprile 2021 - Bologna

Acquista i nostri libri

Acquista i nostri libri

SCARICA LA NOSTRA APP

pi_app.jpg
ce_app.jpg
Copyright © - 1998-2020 Chiriotti Editori s.r.l. All rights reserved
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy - Tel. +39 0121 393127 - Fax +39 0121 794480 - P. IVA 01070350010

Chiriotti DEM Popup